ANDREOTTI: DEL TURCO, SENTENZA DIMOSTRA USO SBAGLIATO PENTITI
ANDREOTTI: DEL TURCO, SENTENZA DIMOSTRA USO SBAGLIATO PENTITI
SCRIVERO' A PRESIDENTI CAMERE PER SOLLECITARE RIFORMA

Roma, 25 set. (Adnkronos) - La sentenza sull'omicidio Pecorelli ''dimostra un uso sbagliato dei collaboratori di giustizia''. E ''non che le istituzioni o la politica hanno abbassato la guardia''. Ne e' convinto il presidente della commissione Antimafia Ottaviano Del Turco, secondo il quale e' stato proprio questo ''uso sbagliato'' a provocare ''una crisi grave dell'istituto'' dei pentiti, che invece ''continua ad essere utile nella lotta contro la mafia''.

''Bisogna che si facciano solo i processi -ammonisce Del Turco- nei quali, oltre alla parola dei pentiti, ci siano anche riscontri capaci di tenerli in piedi. Nella corsa a riformare l'istituto dei pentiti -osserva- sono arrivate prima le Corti d'Assise che il Parlamento''. Il presidente dell'Antimafia anticipa che martedi' prossimo scrivera' ai presidenti delle Camere proprio ''per sollecitare l'approvazione della legge di riforma''.

Del Turco risponde poi all'ex ministro Claudio Vitalone, che subito dopo la sentenza di assoluzione ha chiesto l'intervento della commissione Antimafia. ''La commissione Antimafia -premette il presidente- non e' un tribunale che giudica la legittimita' dei processi e delle sentenze. Ma una cosa che possiamo fare -osserva- e' quella di trarre anche dal processo a Vitalone e Andreotti le indicazioni indispensabili per chiudere una pagina non bella della giustizia italiana''.

(Arc/Pe/Adnkronos)