ANDREOTTI: IL 'NORMALE' DAY AFTER DEL 'PAZIENTE' GIULIO (2)
ANDREOTTI: IL 'NORMALE' DAY AFTER DEL 'PAZIENTE' GIULIO (2)
PM QUALCHE VOLTA GIOCATORI SENZ'ARBITRO, NON HANNO CARTELLINO GIALLO

(Adnkronos) - Andreotti prosegue la sua giornata 'normale'. Dopo l'ufficio, di nuovo a casa a pranzo. E ancora al telefono. Ma il pensiero e' gia' rivolto all'altro appuntamento cruciale del suo 'caso' giudiziario, il processo di Palermo. ''Per fortuna anche quella decisione e' vicina, perche' il presidente ha dato l'impulso finale. E' importante, credo che entro ottobre ce la dovremmo fare'', dice e conferma l'atteggiamento di rispetto per la magistratura nel suo complesso che gli procura l'ammirazione anche dei suoi ex avversari politici a sinistra. ''I procuratori -osserva pero'- fanno il loro dovere e qualche volta sono giocatori senza arbitro, quindi possono fare anche qualche scorrettezza. E non ricevono il cartellino giallo...''.

(Pol-Pnz/Pe/Adnkronos)