ANDREOTTI: MARTONE (ANM), SI PRENDA ESEMPIO DA SUA CORRETTEZZA
ANDREOTTI: MARTONE (ANM), SI PRENDA ESEMPIO DA SUA CORRETTEZZA
HA DIMOSTRATO DI AVER FIDUCIA NELLA MAGISTRATURA

Roma, 25 set. (Adnkronos) - Un ''invito a magistrati, avvocati e imputati'': facciano ''un passo indietro'' e ''guardino al comportamento di grande correttezza del senatore Andreotti'', che ''mai in questi anni ha attaccato la magistratura''. A rivolgerlo e' il presidente dell'Associazione nazionale magistrati Antonio Martone. Nessun commento sul ''merito'' della sentenza del processo Pecorelli, precisa. Ma l'esigenza, alla luce delle polemiche di queste ore, di richiamare all'atteggiamento tenuto dal senatore a vita: ''Ha dimostrato, nonostante la lunghezza del processo, di aver fiducia nell'istituzione nel suo complesso''.

''Quanto e' avvenuto -afferma Martone- sottolinea la necessita' di accelerare i tempi dei processi: molti dei mali della giustizia dipendono da questo. Ma voglio rivolgere anche un invito a magistrati, avvocati e, se vogliamo, agli imputati: facciano un passo indietro, guardino al comportamento corretto di Andreotti''.

Ma a chi toccherebbe risarcire i danni di una vicenda giudiziaria durata sei anni e mezzo e che si e' conclusa con l'assoluzione di tutti gli imputati? ''I danni -risponde il leader delle toghe- derivano non dal procedimento in se', ma dal fatto che si fanno i processi prima del tempo. Dobbiamo riscoprire -ammonisce Martone- sia la presunzione di innocenza che quella di non colpevolezza dopo la sentenza di primo grado''.

(Arc/Pe/Adnkronos)