MILANO: PER I PIU' PICCOLI E' GRANDE, BELLA E SPORCA
MILANO: PER I PIU' PICCOLI E' GRANDE, BELLA E SPORCA
INDAGINE ADHOC FRA I QUATTRO E I 10 ANNI

Milano, 16 ott. (Adnkronos) - Milano, nonostante tutto, piace ai bambini: molto nel 35% dei casi, abbastanza nel 48% e solo il 6% dichiara di non amarla per niente. I tre aggettivi piu' usati per descriverla sono: grande, bella, ma anche sporca. Questi i risultati principali dell'indagine condotta da Adhoc su un campione di oltre 200 bambini, di eta' compresa fra i 4 e i 10 anni, per festeggiare il 70/mo anniversario del marchio Gusella che dal 1929 veste e calza i milanesi da zero a 14 anni.

Tra le caratteristiche positive indicate dai bambini di Milano, appunto la grandezza, a volte descritta con gli epiteti di monumentale ed enorme. Ma e' anche bella, bellissima, carina o stupenda. L'animo della citta' viene vissuto dai piu' piccini come vivace e positivo, in quanto la trovano divertente, allegra, luminosa e simpatica. Un neo, come si diceva, viene dalla sporcizia. Tra gli elementi che piu' contribuiscono a formulare questo giudizio, la presenza di cartacce, i muri imbrattati e la trascuratezza.

I bambini dimostrano anche consapevolezza del livello inquinamento della citta', che imputano innanzitutto alle automobili, giudicate un elemento intrusivo e limitativo del loro raggio d'azione perche' pericolose. Cosa piace di piu' della loro citta' ai 'milanesini'?. Il Duomo, innanzitutto, per le sue dimensioni, per la Madonnina d'oro e gli interni imponenti.

Attingendo alla fantasia e' stato chiesto ai piccoli cosa farebbero per trasformare Milano in un luogo incantato: via i grattacieli e i caseggiati a sette e otto piani, dalle zone centrali e periferiche, questa l'univoca risposta. I bambini sognano casette a due piani, immerse nel verde, simili a quelle dei quartieri residenziali viste in film e telefilm stranieri. (segue)

(Red-Plu/Lr-Gs/Adnkronos)