CRIMINALITA': IL 'CONTRO-SECURITY DAY' DELL'ASINELLO
CRIMINALITA': IL 'CONTRO-SECURITY DAY' DELL'ASINELLO
CERTEZZA PENA, REVISIONE LEGGE SIMEONE, MENO LASSISMO SU IMMIGRAZIONE

Roma, 16 ott. (Adnkronos) - Certezza della pena, revisione della legge Simeone, regole certe in tema di immigrazione e maggior impiego delle forze dell'ordine sul territorio. Queste, in sintesi, le proposte dei Democratici in tema di criminalita', illustrate stamattina da Francesco Rutelli, Antonio Di Pietro ed Enzo Bianco, al cinema Etoile, nel 'contro-security day' dell'Asinello.

''Vogliamo riscrivere la legge Simeone -ha detto il sindaco di Roma- Che, guarda caso, prende nome dal suo primo firmatario: un deputato della destra. Una destra che riesce a prendere una posizione ed anche quella esattamente opposta. Riempie le citta' con manifesti in cui compaiono le impronte digitali dei criminali che dice di volere in carcere e, contemporaneamente, firma una legge che fa uscire di galera facilmente chi delinque. Una destra garantista solo con corrotti e mafiosi. Noi dobbiamo smascherarla''.

L'esponente dell'Asinello ha chiesto anche che ''la pena comminata sia interamente scontata dai condannati. Noi siamo sia contro la pena di morte che contro l'ergastolo, ma non possiamo accettare che una persona, per qualsiasi reato sia condannata, persino per il piu' grave e infame, attraverso una serie di meccanismi legislativi sconti in realta' soltanto un anno e mezzo di carcere''. (segue)

(Rao/As/Adnkronos)