KGB: COSSUTTA, E' UNA CAMPAGNA PER COLPIRE D'ALEMA
KGB: COSSUTTA, E' UNA CAMPAGNA PER COLPIRE D'ALEMA
ANCHE USA CONDIZIONANTI NELLA POLITICA ITALIANA

Torino, 16 ott. - (Adnkronos) - ''La campagna che si sta facendo in questi giorni e' strumentale, fatta perche' c'e' un governo di centro sinistra, ma anche perche' l'Italia e' l'unico paese d'Europa dove il presidente del Consiglio proviene dalla storia del partito Comunista''. A parlare e' Armando Cossutta, che a Torino, di fronte alla platea di militanti del Partito Comunista, intervenuti alla conferenza nazionale sulla sicurezza, a proposito del dossier del Kgb dice: ''in questi giorni mi sono interrogato sul perche' di questo chiasso e perche' proprio ora: la verita' e' che quelle carte non recano nessuna novita' rispetto a cio' che gia' era noto. Dalle carte, forse, potrebbe emergere qualcosa ma che non riguarda i comunisti ne' le forze della sinistra, qualcosa che riguarda tutte quelle spie con i nomi in codice che lavoravano in certi ministeri, in certe segreterie politiche, in certi enti del parastato dove non erano presenti i comunisti che fino a poco tempo fa sono stati all'opposizione''.

Poi, il presidente dei comunisti italiani attaca gli Stati Uniti. ''L'intervento degli Usa, paese amico e alleato, e' stato spesso condizionante sulla politica italiana -denuncia- Gli Stati Uniti, infatti, hanno agito per impedire che il Pci diventasse partito di governo, ma il loro intervento e' stato anche intrigante rispetto a quelle manovre, a quegli attentati, da Ustica in poi, che hanno caratterizzato la stagione stragista''.

(Abr/Zn/Adnkronos)