KGB: DEPUTATI AN - APPELLO AL POLO, SI' AD UNA VERA COMMISSIONE
KGB: DEPUTATI AN - APPELLO AL POLO, SI' AD UNA VERA COMMISSIONE
CASO MORO, PELLEGRINO TOLGA IL SEGRETO AL 'CARTEGGIO HAVEL'

Roma, 16 ott. (Adnkronos) - Si' alla commissione d'inchiesta sul Kgb e sulle presunte 'spie', ma a patto che si cambino ''radicalmente'' le condizioni ''proposte dalla maggioranza''. Lo affermano i deputati di An Enzo Fragala', Nino Lo Presti e Alberto Simeone, che lanciano un ''appello al Polo'': quando si discutera' in Parlamento delle proposte per istituire la commissione d'inchiesta sull'attivita' del Kgb in Italia, il centrodestra deve ''combattere una dura battaglia, a colpi di emendamenti, per la verita'''. Obiettivo, ottenere ''una vera commissione parlamentare d'inchiesta, giudata da una presidenza super partes, che con tempi adeguati possa approfondire le responsabilita' di ognuno, distinguendo la verita' storica da quella politica, istituzionale e giudiziaria''.

I tre deputati di An sollecitano anche la ''desecretazione'' del 'carteggio Havel', trasmesso alla commissione Stragi nel '98, nel quale ''ci sono le prove -sostengono- dei legami tra le Br e i servizi segreti dell'Est''. Documenti ''tenuti segreti da Giovanni Pellegrino''. ''Se non verra' desecretato il carteggio Havel -avvertono Fragala', Lo Presti e Simeone- faremo quello che abbiamo promesso di fare con il dossier Mitrokhin e che ha costretto il presidente della commissione Stragi a pubblicarlo: divulgheremo il contenuto, come fece l'archivista russo, trascrivendolo''.

Un ultimo ''appello'' i tre esponenti di An lo rivolgono al senatore Francesco Cossiga: ''Aiuti il Paese, di cui e' sempre stato un gran difensore, a trovare la verita' sul caso Moro. Una vicenda che costituisce la chiave di volta -concludono Fragala', Lo Presti e Simeone- della storia della guerra fredda in Italia''.

(Pec/As/Adnkronos)