KGB: DI PIETRO, SI' A COMMISSIONE CHE INDAGHI SU TUTTO
KGB: DI PIETRO, SI' A COMMISSIONE CHE INDAGHI SU TUTTO
ANCHE GLI AGENTI OCCIDENTALI NON ERANO MAMMOLETTE...

Roma, 16 ott. (Adnkronos) - ''La proposta di una commissione di inchiesta che facesse luce sul nostro passato e' stata lanciata da me gia' a settembre e indicavo tra i suoi compiti anche quello di riscrivere la storia dei finanziamenti illeciti dei partiti a 360 gradi''. Lo ha precisato Antonio Di Pietro conversando con i cronisti a margine della manifestazione sulla sicurezza dei Democratici.

''Credo -sottolinea Di Pietro- che ci sia la necessita' di scoprire cio' che e' avvenuto nel nostro Paese e non tutto puo' essere scoperto dai giudici, perche' ci sono fatti non penalmente rilevanti, ma politicamente e moralmente rilevanti. Mi auguro che arrivino documenti anche dall'altra parte, perche' il muro ha fatto cadere i regimi comunisti e cosi' da Est sono arrivate delle carte, ma non e' che da quest'altra parte gli agenti della Cia e delle altre intelligence fossero delle mammolette: pure loro avranno fatto i loro acquisti...''.

Quanto all'ipotesi che fosse Cossiga a presiedere questa commissione, Di Pietro ribadisce: ''la presidenza Cossiga non e' tramontata per causa nostra, ma per merito nostro: cosa doveva fare Cossiga? Mettersi davanti allo specchio e interrogarsi da solo?''.

(Rao/As/Adnkronos)