KGB: FINI, NON VOGLIAMO UN FAC-SIMILE DI COMMISSIONE
KGB: FINI, NON VOGLIAMO UN FAC-SIMILE DI COMMISSIONE
INDAGARE 40 ANNI OLTRE IL DOSSIER, TROPPO POCHI SEI MESI

Torino, 16 ott. (Adnkronos) - Chiediamo che la commissione abbia un ambito di indagine che non sia ristretto ad una vicenda molto marginale e una durata temporale cosi' breve e limitata''. Gianfranco Fini, a Torino per partecipare all'appuntamento subalpino con il mese della sicurezza promosso da An, afferma che il Polo non ha bocciato la commissione di inchiesta sul Kgb, ma chiede che abbia poteri piu' ampi.

''Ho trovato grave -ha ribadito Fini- che l'oggetto della commissione fosse esclusivamente il dossier Mitrokhin perche' quello e' una piccolissima questione, anche se importante, rispetto al rapporto che per quattro decenni ha avuto il comunismo italiano nei confronti dell'Unione Sovietica. Noi chiediamo che la commissione abbia la possibilita' di ricostruire storicamente, e quindi di indagare, vicende che non sono solo quelle connesse al dossier''.

Inoltre, dice il presidente di An, ''non accettiamo che la commissione abbia ambito e tempi ristretti: in sei mesi di calendario, con un ambito cosi' ristretto, non si fa assolutamente nulla''. (segue)

(Abr/As/Adnkronos)