CUBA: RENO CONFERMA DECISIONE RIMPATRIO DI ELIAN
CUBA: RENO CONFERMA DECISIONE RIMPATRIO DI ELIAN

Washington, 12 gen. - (Adnkronos) - La decisione dell'U.S. immigration and naturalization service di rimpatriare Elian a Cuba rimane sempre valida. Lo ha dichiarato oggi Janet Reno, ministro americano della Giustizia, da cui l'Ins dipende, dichiarando quindi ininfluente la sentenza emessa due giorni fa dal giudice distrettuale di Miami e Dade, Rosa Rodriguez, per trattenere almeno fino al sei marzo il bambino negli Stati Uniti.

L'unica sede valida per un eventuale ricorso contro la decisione dell'Ins e' una corte federale, ha aggiunto la Reno, assumendo cosi' una posizione destinata a far diventare ancora piu' rovente il clima in cui si sta giocando la ''battaglia per Elian'', il bimbo cubano di sei anni salvato miracolosamente al naufragio della ''balsa'', la zattera su cui viaggiava insieme alla madre ed altre otto persone morte nel naufragio lo scorso novembre.

La Reno, pero', non ha fornito alcun dettaglio sulle modalita' in cui si dovrebbe svolgere il rimpatrio di Elian, che al momento vive con i parenti esuli a Miami che si stanno opponendo con tutti i mezzi legali e politici alla partenza del piccolo. Non e' stato quindi ancora annunciato se l'Ins intenda rispettare, cosa improbabile, la data fissata per venerdi' prossimo, o se ne verra' fissata una nuova e soprattutto quali misure le autorita' federali intendano adottare per portare a termine il rimpatrio del piccolo.

(Ses/Rs/Adnkronos)