CINEMA: JODIE FOSTER, 'REGISTA ITALIANO CERCASI'
CINEMA: JODIE FOSTER, 'REGISTA ITALIANO CERCASI'
L'ATTRICE PROTAGONISTA DI 'ANNA AND THE KING'

Roma, 13 gen. - (Adnkronos) - Jodie Foster vorrebbe lavorare con un regista italiano. Lo ha rivelato l'attrice e regista americana durante la presentazione di 'Anna and the King', il film diretto da Andy Tennant che uscira' domani in Italia, tratto dai diari di Anna Leonowens, gia' reso famoso da una pellicola ('Anna e il re di Siam') del 1946 con Irene Dunne e Rex Harrison e da un musical del 1956. ''Con il cinema italiano ci sono nata e cresciuta -ha detto la Foster- come anche con quello francese. A 13 anni, nel 1977, ho anche recitato in Italia per 'Casotto' di Sergio Citti. Mi piacerebbe essere diretta da un regista italiano, sono disponibile''.

In ''Anna and the King', la Foster interpreta la parte di un'insegnante di inglese dell'epoca Vittoriana, rimasta vedova e partita, assieme al figlio, per un lungo viaggio nel Siam, alla scoperta di un Paese per gran parte sconosciuto agli occidentali dell'epoca: arrivata in Oriente, Anna viene chiamata ad educare i 58 figli di re Mongkut, il sovrano Siamese che dovra' vedersela con i mille pregiudizi della donna. ''I protagonisti -spiega la Foster- sono accomunati dalla capacita' di osare e di apportare cambiamenti. Mi affascinava moltissimo l'Oriente, era tanto tempo che volevo fare un film li', e' stata la realizzazione di un desiderio. Nonostante la sua maledetta britanicita' e i mille pregiudizi che ha, Anna capisce a poco a poco il fascino e la bellezza dell'Oriente. Certo e' un film spettacolare piu' che di impegno sociale, somiglia piu' a 'Lawrence d'Arabia' che a 'Salvador'''. (segue)

(Mag/Rs/Adnkronos)