EURO: AMATO, IL RE E' NUDO
EURO: AMATO, IL RE E' NUDO

Roma, 14 gen. - (Adnkronos) - La creazione dell'euro ha reso ''piu' trasparente che il mercato monetario e' il mercato monetario e che, a determinare il valore della moneta, sono gli andamenti dei rendimenti finanziari. Il re europeo e' nudo, nelle parti belle come in quelle brutte''. Il ministro del Tesoro Giuliano Amato conclude cosi' la due giorni di lavori dell'Aspen Institute Italia su 'The Transatlantic Century'.

L'euro, spiega Amato, ha portato in alto i valori dei titoli, ed e' ''actractive per i rendimenti che esprime. Laddove l'euro riflette l'andamento dell'economia reale e' meno attraente perche' cosi' la rendono i vincoli europei''.

Per il ministro del Tesoro italiano, tra dollaro ed euro c'e' ''un grande spazio di collaborazione nel compito che e' davanti a noi di dare un miglior governo. La collaborazione transatlantica sta avvenendo e puo' avvenire piu' proficuamente''. Amato e' invece piu' dubbioso sull'andamento del commercio mondiale. ''E' largamente una questione di leadership -dice- il che non significa -aggiunge con una battuta- che sia questione D'Alema''. Molto dipende da come la leader ship organizza e lavora per il wto, se in modo coerente con lo sviluppo del mondo o con 'costituency policy'. Amato ricorda che c'e' il nodo agricoltura, quello antidumping, ma sottolinea che non possiamo chiedere concorrenza se continuiamo a tenere protetti alcuni settori, ne' possiamo pretendere di estendere ad altri Paesi le nostre politiche ambientali. ''Marx insegna che fino a che non si e' pronti ad adottare coscienza di se' non si puo' imporre di prendere la coscienza degli altri'', conclude Amato.

(Kat/Rs/Adnkronos)