REFERENDUM: BRESCIA, ANCORA SCIOPERI LUNEDI' TOCCA A FIAT IVECO
REFERENDUM: BRESCIA, ANCORA SCIOPERI LUNEDI' TOCCA A FIAT IVECO
MARTEDI A OCEAN, MASSICCI GLI SCIOPERI DEI METALMECCANICI

Milano, 14 gen. - (Adnkronos) - Nel Bresciano sono i metalmeccanici a guidare la mobilitazione dei lavoratori contro la decisione della Confindustria di appoggiare i referendum sociali promossi dai radicali. Nella provincia, dove le 'tute blu' sono 75mila, senza contare gli artigiani che lavorano nello stesso settore, le adesioni agli scioperi proclamati dalle Rsu delle aziende, in modo unitario, sono state del 95% tra gli operai e del 65% tra gli impiegati. Lo riferisce all'Adnkronos Osvaldo Squassina, segretario generale della Fiom bresciana.

Oggi sono stati 15 gli scioperi, della durata di un'ora o un'ora e mezza, proclamati nelle aziende metalmeccaniche della provincia, tra le quali la Lonati di Brescia, la Sidergarda Molificio di San Felice del Benaco e la Federal Mogol di Desenzano del Garda. Le agitazioni piu' rilevanti, in termini numerici, saranno quelle indette per lunedi', quando, a Brescia, sciopereranno la Fiat Iveco, che ha 4.500 dipendenti e la Ori Martel. Martedi' sara' il turno dei 900 lavoratori della Ocean di Verolanuova. (segue)

(Stg/Rs/Adnkronos)