CECENIA: 3.000 I MORTI RUSSI, SECONDO LE MADRI
CECENIA: 3.000 I MORTI RUSSI, SECONDO LE MADRI

Mosca, 14 gen. - (Adnkronos/Dpa) - Il fronte interno russo inizia a scricchiolare di fronte al perdurante stallo militare in Cecenia. Il Comitato delle madri dei soldati russi ha denunciato che la campagna nella repubblica separatista caucasica ha finora provocato circa 3.000 morti e 6.000 feriti tra i militari della Federazione. Cifre che sono state definite ''assurde'' dal ministro della Difesa di Mosca, il cui bilancio ufficiale parla di 600 morti e 1.500 feriti. Ma anche il giornale ''Komsomolskaya Pravda'' mette in dubbio le cifre ufficiali fornite da Mosca, stimando le perdite finora subite attorno ai 1.300 caduti e 5.000 feriti in combattimento.

(Nul/Pn/Adnkronos)