LETTONIA: BLOCCATA COSTRUZIONE MONUMENTO 'ANTICOMUNISTA'
LETTONIA: BLOCCATA COSTRUZIONE MONUMENTO 'ANTICOMUNISTA'

Riga, 14 gen. - (Adnkronos/Dpa) - Bloccata la costruzione di un monumento alle ''vittime del terrore comunista'' in Lettonia. A rinunciare alla mesta scultura in granito raffigurante una famiglia smembrata sono stati gli stessi autori, lo scultore Pauls Jaunzems e l'architetto Juris Poga, che hanno detto di aver sentito troppe ''reazioni negative'' al progetto.

Secondo l'agenzia di stampa lettone Leta, il monumento, che avrebbe dovuto essere completato entro il prossimo 14 giugno, avrebbe dovuto essere eretto sulla piazza di Riga davanti alla Chiesa ortodossa russa. E avrebbe dovuto ''controbilanciare'' i monumenti comunisti che ancora numerosi si trovano nella capitale lettone.

Gli storici della Repubblica baltica ritengono che non meno di 200mila lettoni vennero deportati dai sovietici durante il regime stalinista. Ma la Lettonia, indipendente dal 1991, resta ancora divisa sul passato sovietico, soprattutto perche' fu l'Armata rossa a mettere fine, nel 1944, all'occupazione nazista, durante la quale furono uccise decine di migliaia di persone, tra cui 150mila ebrei.

(Pap/Zn/Adnkronos)