AMBIENTE: IL PIANETA STA PEGGIO, ALLARME WORLWATCH INSTITUTE
AMBIENTE: IL PIANETA STA PEGGIO, ALLARME WORLWATCH INSTITUTE
(EMBARGO FINO ALLE 24 DI OGGI)

Washington, 15 gen. -(Adnkronos/Dpa)- Temperature in aumento, ghiacciai che si sciolgono, uragani sempre piu' distruttivi e boom della popolazione: in una epoca di 'boom' dell'economia globale' mai vista prima, queste le nuove minacce per la salute del Pianeta. L'allarme viene dal Worldwatch Institute, il prestigioso istituto di ricerca di Washington che cura ogni anno il Rapporto sullo Stato del Pianeta.

Nel 'Rapporto 2000' la squadra di studiosi guidata da Lester Brown denuncia che ''l'impoverimento biologico'' ha causato un drammatico incremento delle specie a rischio: 11% degli uccelli, 25% dei mammiferi e 34% dei pesci. ''E la pressione aumentera' ancora -prosegue il Rapporto- la prevista crescita della popolazione mondiale dagli attuali 6 miliardi a circa 9 miliardi nel 2050 portera' all'estremo i problemi ambientali, specialmente se la maggior parte di questa crescita avverra' nei paesi in via di sviluppo, paesi che stanno gia' lottando per governare gli effetti di questa rapida crescita della popolazione''.

Quanto all'aumento della temperatura, Lester Brown, cita la recente scoperta di due nostri antenati, preservati dai ghiacci (nel 1991 nelle Alpi e lo scorso anno nello Yukon) come prova dell'allarme globale: ''I nostri avi stanno emergendo dal ghiaccio con un messaggio per noi -scherza Brown- la Terra sta diventando troppo calda''.

(Phi/Gs/Adnkronos)