LEVA: BONO, STUDENTI INCOLPEVOLI PER MANCATO RISPETTO NUOVI TERMINI
LEVA: BONO, STUDENTI INCOLPEVOLI PER MANCATO RISPETTO NUOVI TERMINI
CON INTERROGAZIONE DEPUTATO AN CHIEDE DEROGA A DL 504/99

Roma, 15 gen. - (Adnkronos) - Una interrogazione urgente al ministro della Difesa, Sergio Mattarella, e' stata presentata dal parlamentare di An, Nicola Bono, al fine di scongiurare ''l'incombente rischio, per centinaia di migliaia di studenti universitari, di dover interrompere gli studi a causa dell'incolpevole mancato rispetto dei nuovi termini di presentazione delle istanze di rinvio militare''. Bono evidenzia come ''il decreto che ha introdotto per la prima volta una incomprensibile differenziazione nei termini di presentazione delle domande di ritardo da parte degli studenti universitari, distinguendo quelli iscritti al primo anno, per i quali e' stata prevista la data del 30 settembre, da quelli iscritti agli anni successivi, per i quali e' stata mantenuta la scadenza del 31 dicembre, abbia materialmente prodotto effeti solo alla fine del 1999''.

''La ritardata effettiva operativita' del decreto legislativo rispetto alla sua emanazione -osserva il deputato di An- ed il pasticcio dei diversi termini di presentazione, ha provocato una condizione di estrema confusione ed incertezza tra i soggetti interessati, molti dei quali addirittura pare sviati perfino dalle segreterie addette alle informazioni''. Al fine di ''scongiurare un danno, in molti casi irreparabile, alla carriera universitaria e, quindi professionale di tanti giovani'', Bono chiede quindi al ministro, una immediata deroga alle disposizioni del dl 504/97 per l'anno in corso e di considerare comunque pervenute entro i termini tutte le istanze di rinvio presentate entro il 31 dicembre 1999.

(Sin-Lee/Pn/Adnkronos)