MULTE: AL GIUDICE DI PACE RICORSI CONTRO INGIUNZIONI DEL PREFETTO
MULTE: AL GIUDICE DI PACE RICORSI CONTRO INGIUNZIONI DEL PREFETTO

Roma, 15 gen. - (Adnkronos) - Da oggi il ricorso contro le ingiunzioni del Prefetto relative alle multe va fatta al Giudice di pace e non piu' al Giudice unico (ex pretore). La novita', speiga Primo Mastrantoni, segretario dell'Aduc, e' contenuta nel decreto legislativo n. 507/1999 sul riordino del sistema sanzionatorio. Anche il ricorso contro le ingiunzioni od ordinanze per il ritiro della patente e il sequestro dell'automobile va fatta al Giudice di pace. Il ricorso si dovra' fare entro 30 giorni. Rimane invece invariato al Giudice unico quello contro il verbale di accertamento alle infrazioni al codice della strada. Il cittadino al quale viene notificata una multa avra' due scelte: ricorrere al Giudice unico, e si attivera' in questo caso la procedura tradizionale, con successivo processo, oppure al prefetto. Se il prefetto respingera' le giustificazioni dell'automobilista ed ordinera' (ingiunzione prefettizia) di pagare, il cittadino potra' ricorrere al Giudice di pace.

(Sin-Lee/Pn/Adnkronos)