MEZZOGIORNO: FAZIO, GOVERNO FACCIA LA SUA PARTE (2)
MEZZOGIORNO: FAZIO, GOVERNO FACCIA LA SUA PARTE (2)
INFORMATICA PER RAFFORZARE SISTEMA PRODUTTIVO, UTILIZZARE FONDI UE

(Adnkronos) - Il rafforzamento del sistema produttivo italiano ''puo' derivare -dice Fazio- da un ricorso pervasivo, ampio e sistematico all'informatica'' che puo' condurre a una nuova configurazione del 'tableau economique', dei coefficienti e delle relazioni intersettoriali che caratterizzano ogni economia. ''Fa capo a ogni impresa la scelta delle tecniche, dell'organizzazione produttiva e della struttura di rapporti con le altre imprese e con il mercato'', ma, avvisa il governatore ''spetta all'azione pubblica stimolare il processo di riorganizzazione e governarlo nei suoi effetti sull'economia nazionale. Vanno create condizioni favorevoli in termini di fiscalita' e, in vista di un piu' ampio ricorso all'informatica, soprattutto di flessibilita' di impiego del lavoro''.

''Capitale fisico, pubblico e privato, capitale sociale e capitale umano devono essere i riferimenti di una politica di sviluppo e dell'azione regolatrice del Governo centrale e delle Amministrazioni locali. Il capitale sociale si fonda sul grado di fiducia tra i cittadini e tra questi e le istituzioni; vanno garantire una adeguata sicurezza personale e una giustizia efficiente''.

Ma il governo deve anche promuovere la formazione dei giovani del mezzogiorno, in particolare la loro formazione universitaria di natura scientifica e tecnica (il 35% dei laureati al sud ha conseguito titoli di studio in discipline scientifiche contro il 40 ed il 42% del centro e del nord), investire di piu' in ricerca. E sfruttare di piu' i fondi strutturali dell'Unione europea che ''non sono state finora pienamente colte anche per carenze progettuali e organizzative. Le risorse comunitarie -dice Fazio- devono essere utilizzare per creare le condizioni di sviluppo dei settori a maggiore intensita' di conoscenza''. (Segue)

(Kat/Zn/Adnkronos)