MARADONA: IL MEDICO MI HA DETTO CHE ERO MORTO
MARADONA: IL MEDICO MI HA DETTO CHE ERO MORTO

Buenos Aires, 15 gen. - (Adnkronos) - ''Mi sono reso conto della gravita' della mia situazione quando il medico mi ha detto che ero morto'', l'ex calciatore argentino Diego Maradona parla per la prima volta del suo stato di salute dai microfoni dal canale tv 'Fox Sports', in una intervista concessa dalla sala stampa della clinica 'Sagrado Corazon' dov'e' ricoverato da martedi' scorso. ''Sono ancora qui perche' lo ha deciso 'el barba' (Dio), ha detto Maradona visibilmente affaticato ed ha aggiunto ''e' impressionante quello che hanno fatto tutti per salvarmi''.

L'ex capitano del Napoli ha poi detto che la sua dipendenza dalla droga ''es una mierda'' e che ''i ragazzi non devono cadere in questa trappola. Per quanto mi riguarda giuro che, per le mie figlie, curero' di piu' il mio stato di salute. Non potro farlo dall'oggi al domani, ho bisogno di aiuto, ma lo faro', non voglio ancora lasciare questo mondo, voglio continuare a vivere''.

Maradona e' disposto a sottoporsi alle cure di disintossicazione all'estero. ''Il dottor Alfredo Cahe mi ha consigliato due strutture americane, ma questa ipotesi deve essere scartata perche' non mi danno il visto di entrata, l'invito ricevuto da Cuba invece mi piace e mi affascina molto, ma probabilmente la destinazione piu' sicura e' il Canada''.

(Rip/Pn/Adnkronos)