CRIMINALITA': BIANCO, A MILANO PARTITA IMPORTANTE PER IL PAESE (2)
CRIMINALITA': BIANCO, A MILANO PARTITA IMPORTANTE PER IL PAESE (2)

(Adnkronos) - Nel corso del suo saluto al ministro Bianco, il sindaco Albertini dopo aver ricordato come un anno fa, di questi tempi, Milano fosse gia' stata oggetto di nove delitti ha sottolineato come ''ci fu allora chi si preoccupo' e chi, cedendo ad un comprensibile ma non giustificato panico, penso' che la situazione fosse sul punto di sfuggire al controllo. Fu anche quella una lezione -ha sottolineato Albertini- ma c'e' un tempo per la semina e un tempo per la raccolta e se oggi quell'allarme non e' certo cessato e' stato tuttavia ricondotto entro i confini fisiologici di ogni grande citta'''.

''Le istituzioni locali e nazionali -ha proseguito Albertini- hanno saputo trovare quelle sinergie che una regolamentazione tuttora centralistica lascia alla buona volonta' dei singoli. Ora -ha proseguito rivolgendosi direttamente al ministri- occorre sia data forma di legge a cio' che anche l'esempio di Milano ha dimostrato essere una necessita'. Occorre che i sindaci siano sempre piu' coinvolti nella ricerca di soluzioni piu' adeguate e che l'organizzazione dell'ordine pubblico e la difesa del cittadino avvengano a piu' livelli''.

La giornata del neoministro dell'Interno prosegue con un incontro, a Palazzo di giutizia, col procuratore generale Francesco Saverio Borrelli, il procurato capo Gerardo D'Ambrosio. Bianco fara' visita quindi alla Regione Lombardia, incontrando il suo presidente Roberto Formigoni e dopo pranzo incontrera' i responsabili dell'ordine pubblico in Prefettura cui seguira' una conferenza stampa. In serata il ministro e' atteso da Bruno Vespa dove, assieme al sindaco Albertini, sara' protagonista della puntata di 'Porta a Porta'.

(Ros/Zn/Adnkronos)