INFLUENZA POLLI: PALOMBO (AN) SU RISCHIO CONTAGIO PER UOMO
INFLUENZA POLLI: PALOMBO (AN) SU RISCHIO CONTAGIO PER UOMO

Roma, 17 gen. (Adnkronos) - Non si puo' ''escludere con assoluta certezza'' che il virus dell'influenza dei polli si possa trasmettere all'uomo. Lo afferma, in una interrogazione ai ministri della Sanita' Rosy Bindi e per le Politiche Agricole Paolo De Castro, il senatore Mario Palombo di Alleanza Nazionale.

''Il ministro Bindi chiarisca se -scrive Palombo- sulla base dei dati scientifici disponibili e' possibile escludere o meno qualsiasi rischio di trasmissione all'uomo del virus dell'influenza aviare che ha recentemente colpito il settore avicolo di alcune regioni italiane, visto che i risultati delle prime indagini condotte hanno evidenziato un elevato livello di patogenicita' del virus, classificato tra quei sierotipi per i quali non e' possibile escludere in assoluto la patogenicita' per l'uomo''.

E i consumatori italiani sarebbero discriminati da quelli di altri paesi europei. In Italia, scrive Palombo, ''continuano ad essere commercializzate quelle carni avicole provenienti da animali che si trovano nelle cosiddette 'zone di protezione e sorveglianza', le stesse che, contrassegnate da un apposito bollo, non possono invece essere inviate in alcun altro paese comunitario, perche' considerate 'a rischio'''.

(Red/Pe/Adnkronos)