VIOLENZA STADI: IL NUOVO TESTO IN COMMISSIONE GIUSTIZIA (3)
VIOLENZA STADI: IL NUOVO TESTO IN COMMISSIONE GIUSTIZIA (3)

(Adnkronos) - In caso di violenza il giudice secondo le nuove norme puo' applicare le misure coercitive previste dagli articoli 282 e 283 del Codice di procedura penale anche al di fuori dei limiti di cui l'art. 280 dello stesso codice prescrivendo all'imputato di presentarsi una o piu' volte personalmente nei luoghi indicati cioe' nelle questure oppure evitare che si presentino a manifestazioni sportive dove non sono gradite.

Il nuovo testo prevede poi che e' vietato alle societa' sportive di corrispondere in qualsiasi forma, diretta o indiretta, a soggetti destinatari dei provvedimenti per la durata di 3 anni dalla adozione dei medesimi provvedimenti sovvenzioni, contributi, facilitazioni di qualsiasi natura, ivi inclusa l'erogazione a prezzo agevolato o gratuita di biglietti e abbonamenti o di titoli di viaggio. E' anche proibito alle societa' sportive corrispondere per la stessa durata, contributi, sovvenzioni, facilitazioni ad associazioni di tifosi comunque denominati, qualora dell'associazione fanno parte uno o piu' soggetti destinati ai provvedimenti ovvero che l'associazione non abbia adempiuto all'obbligo di rispettare le regole.

Gli ultras hanno definito l'incontro di oggi con la commissione Giustizia della Camera ''positivo''. Nessuno ha mai pensato, ha poi detto il responsabile del coordinamento degli ultras di Bergamo, che nelle curve oltre a tifare per la squadra del cuore raccolgono fondi per cercare di aiutare, acquistando magari carrozzelle, attrezzature sanitarie per persone che ne hanno bisogno e che naturalmente sono rimasti immobili a casa.

(Flo/Gs/Adnkronos)