CINEMA: GOLDEN GLOBE, 'AMERICAN BEAUTY' TRIONFA (2)
CINEMA: GOLDEN GLOBE, 'AMERICAN BEAUTY' TRIONFA (2)

(Adnkronos/Dpa) - Pedro Almodovar ha invece vinto il Globe al miglior film straniero per 'Tuttro su mia madre': ''Non ho preparato nulla e non parlo inglese, ma non e' importante'', ha detto il regista spagnolo ritirando il premio. Questa 57esima edizione dei riconoscimenti assegnati dagli 82 giornalisti della 'Hollywood Foreign Press Assn.' restera' alla storia anche come quella delle 'cinebiografie'. Tre dei quattro Globi agli attori sono stati vinti per film che raccontano di personaggi realmente esistiti: Jim Carrey per 'Man on the moon', la storia di Andy Kaufman; Hilary Swank per 'Boys don't cry', quella di Brandon Teena e Denzel Washington per 'The hurricane', quella di Ruben Carter.

A questi bisogna aggiungere altre due vincitrici, Janet McTeer ('Tumbleweeds') e Angelina Jolie ('Girl, interrupted'), che interpretano ruoli ispirati a personaggi reali. In pratica, solo Tom Cruise tra i premiati ha un ruolo di fantasia. Per Jim Carrey si e' trattato di un bis dopo il trionfo dell'anno scorso per 'Truman show': ''Sono il Tom Hanks dei Golden Globe'', ha detto l'attore. Altro momento importante della premiazione, quando Michael J. Fox, Globe per il migliore attore Tv di musical o commedia per 'Spin city', e' stato salutato con una 'standing ovation': ''Come sapete, voi dovreste essere qui l'anno prossimo. Io no'', ha detto l'attore in lotta con il morbo di Parkinson che pochi giorni fa aveva annunciato l'addio al telefilm.

Sempre per quel che riguarda diversi Globi televisivi, si segnalano quello al miglior dramma andato a 'The sopranos'; quello al miglior attore di supporto in serie, miniserie o Tv movie andato a Peter Fonda per 'Passion of Ayn Rand' e quello al miglior attore di miniserie o Tv movie andato a Jack Lemmon per 'Inherit the wind'. Barbra Streisand ha invece vinto il premio speciale 'Cecil B. Dmille'.

(Neo/Pe/Adnkronos)