TV: ADUSBEF CONTRO FAZIO, 'COMMISTIONE INFORMAZIONE-PUBBLICITA'' (2)
TV: ADUSBEF CONTRO FAZIO, 'COMMISTIONE INFORMAZIONE-PUBBLICITA'' (2)
I CONSUMATORI ATTACCANO ANCORA CELENTANO SULL'ACQUA MINERALE

(Adnkronos) - ''Anche nella puntata di domenica 9 gennaio 2000 -sottolinea l'Associazione-, Fazio ha interrotto verso le 16 e 30 la trasmissione per decantare la bonta' di un prodotto ma subito dopo e' rientrato nella cronaca sportiva per commentare il secondo gol della Lazio con il Bologna per riprendere dopo 30 secondi la sponsorizzazione''. Adusbef chiede l'intervento delle autorita' garanti, ''riservandosi tutte le idonee iniziative per inibire ''l'inaccettabile commistione''.

L'Adusbef ha denunciato anche ''gravissime violazioni nel servizio pubblico Rai'' per la puntata andata in onda sabato scorso di 'Francamente e' un'altra cosa' di Adriano Celentano su Raiuno: in una lettera inviata oggi, l'Associazione rileva che, malgrado il procedimento aperto dall'Antitrust per accertare se nel programma di Raiuno andato in onda nell'ottobre scorso ''vi fossero gli estremi di pubblicita' occulta a favore di un marchio di acqua minerale'', ''la dirigenza Rai, pur di inseguire l'audience, ha consentito al signor Celentano di reiterare tale occulta reclame'' nella trasmissione in onda sabato scorso ''e di insultare coloro che hanno osato mettere in luce tale pratica disinvolta vietata dalla legge''.

''Tale sfida a qualsiasi legge da parte di un popolare conduttore dagli schermi di un servizio pubblico pagato dai cittadini, non deve piu' essere tollerata -conclude l'associazione-. Poiche' il cda della Rai deve essere rinnovato, Adusbef chiede di valutare se il futuro presidente ed il direttore generale della Rai siano in grado di garantire il rispetto della legalita' di un servizio pubblico che, oltre a cercare giustamente l'audience, trasmetta cultura e modelli culturali piu' consoni riguardo a palinsesti e scalette spesso ideati ed imposti dagli sponsor''.

(Mag/Rs/Adnkronos)