CINEMA: SCAMBIO DI ACCUSE BRASS-CASTELLINA (2)
CINEMA: SCAMBIO DI ACCUSE BRASS-CASTELLINA (2)
LA TITOLARE DELL'AGENZIA, 'ACCUSE FALSE, NESSUNA DISCRIMINAZIONE''

(Adnkronos) - La replica della Castellina non si fa attendere: interpellata dall'Adnkronos, la titolare dell'Agenzia che promuove il cinema italiano all'estero, cade dalle nuvole. ''Quello che ha raccontato Brass e' assolutamente falso -dice-, abbiamo cenato insieme, non mi sono mai sognata di non salutarlo e lo conosco benissimo. Ci sono dei testimoni, a cominciare da Aurelio De Laurentis e dal direttore del Festival di Palm Springs. E' vero che non ho visto 'Tra(sgre)dire' ma solo perche' sono dovuta partire: ho seguito a Los Angeles il film italiano che concorrera' alla candidatura dell'Oscar, 'Fuori dal mondo' di Piccioni. Brass e' un uomo stravagante, davvero non capisco come possa essergli venuta in mente di raccontare una storia del genere''.

''Nei confronti di Brass -aggiunge la Castellina- non c'e' alcuna discriminazione culturale, figurarsi. Conosco benissimo i suoi film, e' un pezzo della storia del cinema italiano e ha fatto molte cose meritevoli. Forse ha anche ragione a lamentarsi di come viene trattato dai critici e dagli intellettuali ma e' un altro discorso''.

(Mag/Zn/Adnkronos)