CINEMA: TINTO BRASS, 'LA COPPIA SCOPPIA SENZA BUGIE' (2)
CINEMA: TINTO BRASS, 'LA COPPIA SCOPPIA SENZA BUGIE' (2)
LA PROTAGONISTA MAYARCHUCK, 'NON LO RINNEGHERO''

(Adnkronos) - ''E' stata un'esperienza stupenda -racconta la Mayarchuck che sta girando in questi giorni 'La squadra', fiction di Raitre- Brass e' un uomo e un nonno delizioso, stupendo sotto tutti i punti di vista, una persona profondamente pulita e professionale. Non ho mai avuto timore di rimanere intrappolata nel ruolo del film: io sono maliziosa e simpatica ma non trasgressiva, sono innamorata persa del mio uomo''. Ma Brass non si fa illusioni: ''Passera' qualche giorno e anche lei mi rinneghera' come hanno fatto le altre -dice- che, dopo essere divenute famose con i miei film, annunciano che vogliono fare un film d'autore. Perche' con me cosa hanno fatto?''. Come e' sua abitudine, Brass non risparmia battute sui moralisti: ''La religione cattolica mi considera ormai un benemerito, sono uno dei pochi diavoletti rimasti perche' gli altri possano meritarsi il Paradiso''. Poi commenta l'ennesima polemica sui manifesti del film che hanno tappezzato le citta' italiane: ''Un senatore si e' offeso perche' dice che offendono il Giubileo -racconta- ma e' lui che offende il Giubileo perche' se ne serve per far propaganda elettorale''.

Il futuro potrebbe vedere Brass alle prese con una versione cinematografica di 'Senso' di Arrigo Boito: ''Puo' darsi che mi venga voglia di fare qualcosa di diverso -ammette- ogni tanto ho fantasie di altro genere: mi piacerebbe cimentarmi nell'avventura alla Conrad o alla Hugo Pratt''. Di certo c'e' il boom del sito internet inaugurato una settimana fa ('www.tintobrass.to'): ''15mila collegamenti in una settimana, il doppio della Ferilli -esclama soddisfatto-, 75mila pagine sfogliate. Meglio di un sito porno''.

(Mag/Rs/Adnkronos)