CINEMA: E' MORTO PABLITO CALVO, 'MARCELLINO PANE E VINO'
CINEMA: E' MORTO PABLITO CALVO, 'MARCELLINO PANE E VINO'

Madrid, 2 feb. - (Adnkronos) - E' morto ad Alicante, all'eta' di 52 anni, Pablito Calvo, l'attore che da bambino era divenuto famoso in tutto il mondo per aver interpretato il film 'Marcellino pane e vino'. Calvo e' scomparso la notte scorsa nell'Ospedale Vistahermosa di Alicante a causa di un aneurisma. Nato a Madrid nel 1946, Pablo Calvo Hidalgo, questo il suo vero nome, venne selezionato tra cento bambini tra i 7 e gli 8 anni per interpretare la parte dell'orfanello Marcellino, il bambino allevato dai frati che trova in un crocefisso parlante il suo migliore amico: il film, tratto dal romanzo di Jose' Maria Sanchez Silva, diretto da Ladislao Vajda, ottenne nel 1954 un clamoroso successo ed e' tuttora il film spagnolo che ha avuto maggior successo nel mondo: solo in Italia lo videro undici milioni di persone.

Il felice esito del film convinse il produttore spagnolo Chamartin a far interpretare a Pablito altre due pellicole, sempre dirette da Vajda, 'Mi tio Jacinto' del 1956 e 'Un angel paso' por Brooklyn' del 1957. Piu' tardi, e sempre doppiato da una donna che imitava la voce da bambino, interpreto' altri cinque film tra cui, nel 1958, 'Toto' e Marcellino', film comico diretto da Antonio Musu in cui il Principe della risata interpretava la parte di un ladruncolo che, per sfuggire alla polizia, si finge zio del piccolo Marcellino. Dopo altri quattro film senza successo, tra cui la coproduzione ispano-tedesca 'Juanito', Calvo abbandono' la carriera di attore anche perche' il suo volto da adolescente non interessava piu' il cinema: laureatosi in Ingegneria industriale, ha esercitato per anni la professione e ha diretto alcune agenzie immobiliari.

(Ken/Rs/Adnkronos)