DIRITTI DELL'UOMO: SCRITTORI E CINEASTI LANCIANO FESTIVAL
DIRITTI DELL'UOMO: SCRITTORI E CINEASTI LANCIANO FESTIVAL
HANNO ADERITO SEMPRUN, LOACH, BERTOLUCCI, ALMODOVAR, LELOUCH

Parigi, 5 feb. - (Adnkronos) - Lo scrittore spagnolo Jorge Semprun e sei tra i piu' famosi e impegnati cineasti europei hanno deciso di associarsi per lanciare un festival del cinema dedicato alla promozione dei diritti dell'uomo. Semprun ha annunciato che a giorni saranno rese note le adesioni degli intellettuali che sosterranno il progetto, anche se indiscrezioni parlano dell'interesse di Umberto Eco, Peter Handke, Gunther Grass, Dario Fo, Mario Luzi, Yves Bonnefoy, Salman Rushdie e Bernard-Henry Levy. Quanto hai registi aderenti i loro nomi sono gia' stati ufficializzati: Ken Loach, Wim Wenders, Pedro Almodovar, Bertrand Tavernier, Claude Lelouch e Bernardo Bertolucci.

La prima edizione del festival si terra' quest'anno il 21 e 22 marzo in cinque citta' europee: Lille, Barcellona e Monaco di Baviera, mentre altre due sono da definire (sono in corso contatti con Roma e Londra). Saranno proiettati film seguiti da dibattiti con numerosi intellettuali collegati in video via satellite. L'idea del festival sui diritti dell'uomo e' nato durante un incontro tra Fode' Sylla, eurodeputato e presidente di SOS Racisme, con Bertolucci e il distributore cinematografico francese Jean Labadie (patron di Bac Films).

Gli intellettuali e gli artisti aderenti all'iniziativa hanno reso noto - in un comunicato - che intendono servirsi del cinema ''per lottare contro l'intolleranza perche' il mezzo di comunicazione piu' popolare deve mobilitarsi contro i segnali diffusi di xenofobia e razzismo nel Vecchio Continente''.

(Sin-Xio/Zn/Adnkronos)