MALASANITA': DIMENTICATO IN PANCIA AD AMMALATA FERRO DI 25 CM
MALASANITA': DIMENTICATO IN PANCIA AD AMMALATA FERRO DI 25 CM
TRIBUNALE DEI MALATI DENUNCIA IL CASO DI UNA FRIULANA

Udine, 10 feb. - (Adnkronos) - ''Hanno dimenticato nella pancia di una paziente di 50 anni un oggetto lungo 25 centimetri. Un fatto incredibile, di una platealita' senza precedenti''. A raccontare la storia di una donna friulana che nel luglio scorso e' stata operata di un tumore all'utero, e' l'avvocato Gabriele Agrizzi di Udine che lavora da trent'anni come esperto di cause civili in ambito medico e da 17 e' presidente del locale Tribunale per i diritti del malato.

''La signora -spiega- qualche tempo fa accusava dei fortissimi dolori. Si e' sottoposta ad una radiografia al basso ventre che ha evidenziato la presenza di quelli che parevano due ferri (in realta' si tratta di un unico oggetto) che toccavano la testa dei due femori; molto vicini, tra l'altro, ad una arteria''. ''Sbigottita e incredula -continua l'avvocato- la donna si e' rivolta ai medici del Policlinico di Udine che l'avevano operata in luglio per un tumore all'utero. Il direttore della clinica ostetrico-ginecologica, Felice Petraglia, le ha risposto di non preoccuparsi, che si trattava di una sorta di protesi che le era stata inserita grazie ad una moderna tecnica sperimentale americana e che era sufficiente estrarla praticando due forellini''. ''La signora, imbestialita per non essere stata avvertita -prosegue il presidente del Tribunale dei diritti del malato- si e' rivolta a me''. (segue)

(Ats/Pn/Adnkronos)