PIAZZA FONTANA: TROVATI ATTI CONTROINCHIESTA BR (2)
PIAZZA FONTANA: TROVATI ATTI CONTROINCHIESTA BR (2)

(Adnkronos) - I reperti furono sequestrati il 10 ottobre del 1974 nel blitz di Robbiano di Mediglia, dove vennero arrestati i brigatisti Piero Bassi, Pietro Bertolani e Roberto Ognibene, e nel quale venne ucciso il maresciallo dei carabinieri Felice Maritano. Tra il materiale, anche interrogatori e interviste di alcuni dirigenti del circolo anarchico Ponte della Ghisolfa di Milano al quale apparteneva Giuseppe Pinelli e dal quale venne espulso Pietro Valpreda. Ed una relazione dalla quale risultava che l'anarchico morto dopo essere precipitato dalla finestra della Questura di Milano nella notte del 15 dicembre '69, in realta' si sarebbe suicidato perche' rimasto involontariamente coinvolto nel traffico di esplosivo poi utilizzato per la strage.

La cassetta trovata a Robbiano recava su un lato la scritta 'Valpreda' e sull'altro la scritta 'memoriale' e fu distrutta nell'ottobre del 1992 su richiesta della sezione anticrimine dei carabinieri di Torino per ordine della corte d'Assise. Nel maggio del 1999 la commissione Stragi ne ha richiesto l'acquisizione ma senza risultato. Successivamente l'organismo bicamerale ha rivolto la medesima istanza anche al tribunale ordinario di Catanzaro ed e' risultato che l'audiocassetta fu inviata in copia a Catanzaro dal giudice istruttore Giancarlo Caselli, allora titolare delle indagini sulle Br e sul covo di Robbiano di Mediglia, il 2 agosto del 1975. Ma il 10 giugno 1999 la Pg di Catanzaro ha risposto che della cassetta in questione non vi sarebbe mai stata traccia nei registri degli Uffici giudiziari.

Questi passaggi sono stati riepilogati oggi in una conferenza stampa dai rappresentanti di An in commissione Stragi Enzo Fragala' e Alfredo Mantica. Quest'ultimo insieme a Giulio Maceratini ha anche presentato un'interrogazione al presidente del Consiglio e ai ministri della Giustizia, della Difesa e dell'Interno. Gli esponenti di An chiedono quali misure ''di carattere ispettivo il ministro competente intenda assumere affinche' siano identificati con precisione il responsabile della sezione anticrimine dei carabinieri di Torino all'epoca della improvvisa decisione di distruggere i reperti di Robbiano di Mediglia. E se ''non ritenga opportuno disporre con urgenza un'indagine ispettiva presso gli uffici giudiziari di Catanzaro sulla base della risposta fornita alla commissione Stragi.

(Cic/Pe/Adnkronos)