NEW YORK: LA POLIZIA UCCIDE UN ALTRO NERO DISARMATO
NEW YORK: LA POLIZIA UCCIDE UN ALTRO NERO DISARMATO
L'OMICIDIO A POCHI ISOLATI DA DOVE FU UCCISO DIALLO

New York, 2 mar. (Adnkronos/Dpa) - A meno di una settimana dall'assoluzione dei quattro poliziotti che uccisero Amadou Diallo, un altro giovane nero e' stato ucciso, mentre era apparentemente disarmato, da un poliziotto nel Bronx. L'incidente e' avvenuto ad appena due isolati dall'edificio di fronte il quale lo scorso febbraio fu ucciso il 22enne immigrato dalla Guinea, disarmato ed incensurato e dove nei giorni scorsi migliaia di persone hanno manifestato contro l'assoluzione e contro la ''polizia assassina''.

Il Nypd ha resi noto che l'uomo, un afroamericano di 23 anni sospettato di spaccio di droga e con diversi precedenti, e' rimasto ucciso dopo una colluttazione con un agente ispanico che stava conducendo, insieme ad altri colleghi in borghese, un'operazione nella zona ''Soundview'' del Bronx. Solo un colpo e' stato esploso, a distanza molto ravvicinata dalla vittima, hanno aggiunto dalla polizia newyorkese, dal momento che sull'arma sono state trovate tracce di sangue.

Ora c'e' massima allerta nel Bronx, e negli altri quartieri di New York, per il timore che questo nuovo incidente possa riaccendere, forse in modo piu' violento, la miccia delle proteste suscitate dal ''verdetto razzista'' del processo Diallo. La polizia ha rinnovato gli inviti alla calma alla popolazione, chiedendo di aspettare che siano resi noti maggiori elementi per giungere a delle conclusioni.

Le prime proteste spontanee sono comunque scoppiate e circa 200 persone sono scese in strada: ''perche' c'e' sempre una sparatoria nel Bronx, perche' e' sempre un nero disarmato a morire?'' ha detto uno dei dimostranti ad una televisione. Per oggi e' in programma una marcia di protesta al dipartimento di Giustizia, a Washington, per chiedere la revisione del caso Diallo.

(Nut/Pe/Adnkronos)