PINOCHET: AMNESTY, COLPO MORTALE ALLA SPERANZA DELLE VITTIME (2)
PINOCHET: AMNESTY, COLPO MORTALE ALLA SPERANZA DELLE VITTIME (2)

(Adnkronos) - Secondo il presidente della sezione italiana di Amnesty si puo' dopotutto trarre un segnale di speranza. ''Una persona che e' seriamente indiziata di aver commesso gravi crimini, potra' d'ora in poi andare in giro per il mondo con minore tranquillita''', ha riferito Scaglione evidenziando che fino all'ottobre del 1998, quando Pinochet e' stato posto agli arresti, queste sembravano solo belle parole, se riferite ad una persona ancora potente, ancora con un ruolo di primo piano nel proprio Paese, come nel caso del senatore cileno.

''Forse qualcosa e' finalmente cambiato -ha concluso Scaglione- grazie a tutte quelle persone comuni che incessantemente hanno lavorato in difesa delle vittime di violazioni dei diritti umani. Le stesse persone, che nonostante Pinochet possa ora rientrare in patria, continueranno a chiedere che lui e tutti i responsabili di crimini altrettanto terribili, finiscano sotto processo''.

(Ses-Tao/Pe/Adnkronos)