CAMERA: PASSA LINEA DURA, 400 MILA MULTA A ASSENTEISTI
CAMERA: PASSA LINEA DURA, 400 MILA MULTA A ASSENTEISTI
E OBBLIGO DI PRESENZA AL 30% DEI VOTI PER AVERE LA DIARIA

Roma, 22 mar. - (Adnkronos) - Il deputato che non partecipera' almeno al 30% delle votazioni quotidiane in aula, si vedra' ridotta la diaria di 400.000 lire al giorno. Passa la linea dura contro gli assenteisti con il voto favorevole della maggioranza e il no dell'opposizione. Fi, An e Lega, pur dichiarandosi a favore della 'multa', hanno votato contro l'obbligo del 30% e hanno protestato per la decisione presa dall'ufficio di presidenza con sette voti a favore e cinque contrari.

''Siamo contro il computo delle presenze -ha detto Nicola Bono di An- perche' la riteniamo una violazione dei diritti costituzionali dei parlamentari. Non si puo' misurare l'impegno di un deputato dal numero delle votazioni. Questo e' un mezzuccio che serve a garantire il numero legale ed e' quindi funzionale alla maggioranza. Con questa decisione il Parlamento si trasforma sempre di piu' in un votificio''. Bono ha anche ricordato che l'ufficio di presidenza ha approvato, su proposta sua e di Ugo Martinat, la riduzione da due a uno per gruppo il numero dei parlamentari assenti giustificati.

Duro anche Paolo Bampo. ''Si vuole ottenere il rispetto del numero legale tramite il regolamento -osserva Paolo Bampo- e' un fatto gravissimo, perche' il grosso del lavoro i parlamentari lo fanno in commissione. Perche' non si introduce lo stesso criterio nei lavori delle commissioni? E' una misura coercitiva, perfettamente in linea con questo regime''.

(Ruf/Pn/Adnkronos)