REFERENDUM: BERTINOTTI, NON CI PIEGHEREMO AL MAGGIORITARIO
REFERENDUM: BERTINOTTI, NON CI PIEGHEREMO AL MAGGIORITARIO

Milano, 22 mar. (Adnkronos) - ''Se il prossimo 21 maggio dovesse vincere il maggioritario andremo per la nostra strada anche a costo di non avere piu' un deputato a Montecitorio''. Fausto Bertinotti tiene duro sulla posizione del suo partito in vista del prossimo quesito referendario e, intervistato da 'Il Corriere della Sera', annuncia che il giorno dopo ''presenteremo la nostra legge con buona probabilita' di farcela'' perche' precisa ''i voti non ci mancano''.

Nessun disagio quindi, per Bertinotti nello stare, in questa battaglia, dalla parte di Berlusconi e Casini: ''perche' -replica il segretario del Prc- nessuno chiede a Veltroni se non sata a disagio con il presidente di An? Bisogna sconfiggere un pregiudizio di fondo quello di una cultura che ha scelto il maggioritario come fosse per forza di cose il regno della modernita' e che vede sempre nei proporzionalisti qualche patologia''. Pur considerando pericolosa la politica di Berlusconi, Bertinotti considera legittime, dal loro punto di vista, le posizioni del 'cavaliere' e del ministro Zecchino ''quando parla di egemonia dei Ds sul Ppi''. (segue)

(Ros/Pe/Adnkronos)