REFERENDUM: CALDERISI, GRAVE SCELTA DDL PER ELETTORI ESTERO
REFERENDUM: CALDERISI, GRAVE SCELTA DDL PER ELETTORI ESTERO
COSI' SI VIOLANO GLI ARTICOLI 48 E 75 DELLA COSTITUZIONE

Roma, 22 mar. - (Adnkronos) - ''E' molto grave che il governo non abbia adottato un decreto legge ma solo un disgeno di legge per un problema cosi' grave, urgente e incostituzionale come quello delle liste elettorali, piene di morti, fantasmi e irreperibili''. Cosi' Peppino Calderisi, del comitato per il referendum antiproporzionale, commenta la decisione del governo per quel che riguarda il voto dei nostri connazionali residenti all'estero. Secondo Calderisi questa situazione ''viola gli articoli 48 e 75 della Costituzione, innalzando di fatto il quorum per i referendum ben oltre il 50%''.

''Con questo disegno di legge -prosegue l'esponente referendario- il governo riconosce comunque la fondatezza e la gravita' del problema ma adotta una strada impervia, di difficile attuazione. Verificheremo in Parlamento la volonta' e la capacita' del governo di ottenere il voto tempestivo e verificheremo anche se qualcuno si opporra' al provvedimento, sostenendo che devono rimanere nelle liste morti, fantasmi e irreperibili''. Quanto al voto per corrispondenza, Calderisi ricorda come la Camera si sia gia' espressa chiedendo al governo un decreto legge attraverso un ordine del giorno firmato da rappresentanti di tutti i maggiori partiti. ''Che cosa aspetta il governo a provvedere?''.

(Pol-Fer/Pn/Adnkronos)