NAZIONALE: FRATELLI INZAGHI, NON PENSIAMO A JUVE-LAZIO
NAZIONALE: FRATELLI INZAGHI, NON PENSIAMO A JUVE-LAZIO

Roma, 27 mar. - (Adnkronos) - I fratelli Filippo e Simone Inzaghi sono soddisfattissimi per la doppia chiamata in azzurro e preferiscono non pensare ancora alla sfida di sabato prossimo tra Juve e Lazio. Il laziale Simone, alla prima convocazione in azzurro, e' davvero felice. ''Per me e' un sogno, mi trovo gia' bene con gli altri ragazzi del gruppo''. Gli fa eco il fratello Filippo: ''si realizza un sogno che avevamo da bambini, siamo in concorrenza per la stessa maglia e decidera' il mister''. Simone svela che in famiglia si pensava ad uno scherzo quando anche il suo nome e' finito tra quelli scelti da Zoff. ''Mamma e' molto felice e domenica sera pensava addirittura che si trattasse di uno scherzo''. Filippo e' sicuro che il fratellino si comportera' molto bene anche con la maglia azzurra. ''Simone non ha bisogno dei miei consigli -dice- ormai e' un uomo, e' molto maturato. Ha fatto passi da gigante e sa perfettamente che d'ora in avanti la gente gli chiedera' sempre di piu'''.

I due fratelli Inzaghi, somigliantissimi fisicamente, si avvicinano alle partite in modo completamente diverso. ''Io -dice Simone- sento le gare molto meno di Filippo, ma ormai a questi livelli tutte le gare stanno diventando importantissime anche per me''. Per quanto riguarda il carattere Filippo svela ''di essere permaloso, mentre mio fratello Simone e' piu' scherzoso''. I due fratelli ritrovano l'unita' fuori dal calcio. ''Abbiamo gli stessi hobby -dice Simone- il tennis su tutti, poiche' passiamo sempre insieme le vacanze''. I due calciatori preferiscono la musica italiana a quella straniera, Filippo ''Eros Ramazzotti, perche' e' mio amico e perche' e' juventino'', Simone ''Giorgia perche' e' laziale''.

I due fratelli Inzaghi preferiscono non parlare del big match Juve-Lazio, in programma sabato prossimo al Delle Alpi, partita che potrebbe davvero riaprire il campionato. ''Siamo qui per la Nazionale -sottolinea Filippo- adesso voglio onorare e pensare all'impegno contro la Spagna, dopo di che mi concentrero' sulla partita contro la Lazio''. Qualche parola sulla sfida, nonostante il silenzio stampa biancoceleste, se la lascia scappare: ''andiamo a Torino per fare del nostro meglio, vogliamo vincere''.

(Rip/Zn/Adnkronos)