NOTIZIE FLASH. 2/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
NOTIZIE FLASH. 2/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Londra. Un complotto serbo per assassinare due altissimi funzionari della Nato, il segretario generale Lord Robertson di Port Ellen e il supremo comandante delle forze alleate in Europa, Wesley Clark, entrambi in missione venerdi' scorso in Kosovo nel primo anniversario della guerra dei Balcani e' stato scoperto e sventato dagli uomini della Cia poco prima che fosse messo a segno. Lo rivela oggi il ''Times'', precisando che, secondo l'agenzia americana, Belgrado era pronta ad abbattere con missili terra-aria il loro elicottero. Una tragedia evitata all'ultimo minuto con un improvviso cambiamento di rotta e programma.

Mosca. Un appello all'unita' della Russia, ma ancora nessun accenno al programma che non ha annunciato durante la sua campagna elettorale. Sono invece i collaboratori di Vladimir Putin che hanno iniziato a parlare di questioni politiche, escludendo il governo di coalizione che l'unita' nazionale invocata stamane dal neo presidente sembra invece delineare, e anticipando l'arrivo di una squadra di tecnocrati: l'insediamento di ''un governo di professionisti''. All'indomani della proclamazione ufficiale della vittoria alle elezioni Presidenziali, Vladimir Putin ha presieduto al Cremlino a una cerimonia per il conferimento di onorificenze a rappresentanti del mondo della cultura e delle medaglie di ''Eroe della Russia'' a ufficiali e soldati semplici impegnati in Cecenia, senza pero' rispondere agli interrogativi sulle sue politiche future.

Washington. La Cina sta costruendo due nuove moderne basi missilistiche nella provincia di fronte a Taiwan e i servizi segreti americani lanciano l'allarme perche' in questo modo la tensione tra le due parti dello stretto aumenta. Lo ha riferito il quotidiano americano ''Washington Times'', precisando che la costruzione e' tenuta sotto controllo da agenti del Pentagono i quali hanno fatto sapere che una volta completate, le basi rafforzeranno quella di Longtian, vicino a Fuzhou, dove si trovano gia' diverse batterie di missili russi, gli ''S-300''.

Berlino. Sfiorata la tragedia aerea su un Boeing 737 tedesco della compagnia di voli charter LTU, in volo da Tenerife a Berlino. Due ore dopo il decollo, alle 9.40 di stamane, un uomo di 38 anni, disarmato e in evidente stato di ubriachezza, ha fatto irruzione nella cabina di pilotaggio minacciando l'equipaggio, per poi scagliarsi contro il comandante, rimasto contuso nella mischia, e prendere in mano i comandi. L'aereo ha perso quota prima che altri quattro passeggeri riuscissero a bloccare l'uomo e il copilota riuscisse a riprendere il controllo dell'aereo.

Baghdad. Prove di successione in Iraq. Il primogenito del ''rais'' Saddam Hussein, il 35enne Uday Hussein, ha ottenuto -secondo i risultati ufficiali- un gratificante 99,99 per cento dei voti nelle elezioni parlamentari irachene. Uday era ''candidato'' nella quinta circoscrizione di Baghdad (289mila elettori), dove risiede, contro altri nove candidati, tra cui il presidente uscente dell'Assemblea Nazionale, Saadoun Hamadi, al quale subentrera' con l'insediamento del nuovo parlamento a meta' aprile. L'Assemblea Nazionale irachena, parlamento privo di poteri reali, e' composta da 250 deputati, 220 dei quali eletti, mentre i restanti 30 vengono scelti tra personalita' curde dallo stesso Saddam, uomo forte al potere dalla Rivoluzione baathista del 1968. (segue)

(Sin/Zn/Adnkronos)