ARCHEOLOGIA: NAPOLI, LA POMPEI A LUCE ROSSA RIAPRE IN SORDINA (2)
ARCHEOLOGIA: NAPOLI, LA POMPEI A LUCE ROSSA RIAPRE IN SORDINA (2)

(Adnkronos) - In due secoli il ''Gabinetto segreto'' ha vissuto sorti alterne, rimanendo visibile complessivamente per pochi anni. Nel 1819 fu il re di Napoli Francesco I a caldeggiare la chiusura degi oggetti in una stanza alla quale avessero unicamente ingresso ''le persone di eta' matura e di conosciuta morale''. Fu riaperto con l'ingresso di Giuseppe Garibaldi a Napoli e di nuovo chiuso con la proclamazione del Regno d'Italia; il regime fascista lo fece sigillare. Fu riaperto nel 1967 e richiuso definitivamente quattro anni dopo. Dal 1971 era ufficialmente chiuso per ''restauro''.

Tra i reperti esposti, emergono i dipinti che hanno per protagonisti i pigmei, il gruppo marmoreo di Pan e capra (proveniente dalla Villa dei Papiri di Ercolano, che Vanvitelli giudico' opera ''lascivissima, ma bella''), il celebre tripode con satiri fallici. Il nuovo allestimento propone, inoltre, uno scorcio di strada di Pompei ornata di falli propiziatori, simboli di fecondita' e amuleti contro gli effetti dell'invidia. Una vetrina ospita gli amuleti personali contro le malattie e il malocchio.

(Sin-Xio/Pn/Adnkronos)