CRIMINALITA': IN AUMENTO DENUNCE ESTORSIONI, IN CALO L'USURA
CRIMINALITA': IN AUMENTO DENUNCE ESTORSIONI, IN CALO L'USURA
PRESENTATE 'PAGINE GIALLE DELL'ANTIUSURA'

Roma, 31 mar. - (Adnkronos) - Aumenta il numero delle denunce in materia d'estorsione mentre scende quello contro il reato d'usura. E' questo il dato principale che emerge dalla prima relazione semestrale del Commissario per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, presentato oggi al Viminale dal ministro dell'Interno Enzo Bianco e da Commissario Tano Grasso. Nei primi dieci mesi del 1999 sono state presentate 3.182 denunce d'estorsione, con un incremento del 9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il dato statistico presenta una crescita piuttosto generalizzata: in Lombardia il numero delle denunce cresce ad esempio da 220 a 307 e a Milano da 98 a 152, mentre nelle quattro regioni ad alta densita' mafiosa (Sicilia, Campania, Puglia, Calabria), il numero rappresenta circa il 45% del totale nazionale. ''Si tratta dell'emersione di un reato spesso sommerso -ha spiegato Grasso- che invece rappresenta la realta' quotidiana della mafia e della criminalita' organizzata''.

In Sicilia le denunce restano concentrate nell'area orientale, dove esiste la maggior diffusione dell'associazionismo antiracket: in cifra assoluta guidano la classifica Catania (175) e Messina (100). Il maggior incremento percentuale si registra invece a Siracusa (+54%), mentre si conferma il dato negativo di Palermo (33 denunce, -36%). Analoga tendenza viene registrata in Puglia, anche qui in coincidenza con l'esistenza di realta' associative: alla crescita del numero delle denunce nelle province di Brindisi (+41%), Lecce (+50%) e Taranto (+50%) fa riscontro una diminuzione in quelle di Bari (-15%) e Foggia (-25%). In Campania, nonostante i valori positivi di Caserta e Salerno, il dato complessivo regionale subisce il peso dell'andamento negativo di Napoli (-19%), mentre in Calabria i dati positivi si registrano a Cosenza e Vibo e quelli negativi a Regio Calabria. Tra le altre regioni d'Italia, oltre alla Lombardia, si segnalano infine i casi positivi di Umbria (+181%) e Molise (+150%). (segue)

(Neb/Pn/Adnkronos)