PAPA: AI MAGISTRATI, NON VIOLATE IL SEGRETO ISTRUTTORIO (2)
PAPA: AI MAGISTRATI, NON VIOLATE IL SEGRETO ISTRUTTORIO (2)

(Adnkronos) - Per il pontefice e' ''di grande importanza'' un corretto rapporto tra magistrato e mass media. ''Un rapporto ispirato a doveroso riserbo'' tale da ''evitare ogni rischio di ledere il diritto di riservatezza degli indagati, assicurando al tempo stesso in modo efficace il rispetto del principio di presunzione d'innocenza''. A proposito poi della ricerca della verita' dei fatti e delle prove e la corretta applicazione delle leggi, Wojtyla ha esortato i magistrati: ''cio' richiede una totale libert? da pregiudizi e un costante impegno di studio e di approfondimento. La recente istituzione del giudice monocratico, poi, accresce la responsabilit? di ogni singolo magistrato e lo stimola ed una sempre maggiore alacrita' nel suo lavoro''.

Giovanni Paolo II ha, inoltre, aggiunto che ''non va trascurato un problema che si va delineando per il fatto che l'attivit? legislativa fatica talora a seguire i ritmi dello sviluppo tecnico-scientifico e dei suoi conseguenti riflessi sociali, sicch? l'interpretazione giurisprudenziale della legge va assumendo sempre pi? il valore di fonte di diritto''. Un aspetto che viene criticato dal pontefice: ''giustamente da pi? parti si reagisce all'idea di una supplenza della magistratura nei confronti delle omissioni del potere legislativo, soprattutto quando in causa sono la vita e la morte dell'uomo, le biotecnologie, i problemi riguardanti la pubblica moralit?, i temi essenziali della libert?, la quale non pu? mai degenerare nell'individualismo noncurante del bene comune''.

Per il Papa e' compito dei magistrati ''rendere giustizia, dando attuazione piena ai diritti e ai doveri riconosciuti e di offrire tutela agli interessi protetti dalla legge nel quadro dei valori etici fondamentali, che in Italia, come normalmente avviene negli Stati democratici del nostro tempo, sono iscritti nella Costituzione e costituiscono la base civile e morale della convivenza organizzata''.

(Gia/Gs/Adnkronos)