SILONE: DIFFIDATO EDITORE A RITIRO LIBRO CON ACCUSE SPIONAGGIO (2)
SILONE: DIFFIDATO EDITORE A RITIRO LIBRO CON ACCUSE SPIONAGGIO (2)

(Adnkronos) - La casa editrice Luni ha fatto sapere che ''non ha alcuna intenzione'' di aderire alla richiesta, anche perche' l'opera e' gia' nelle librerie da quattro giorni. ''Il titolo del volume e' corretto, non ingannevole, e corrisponde perfettamente al contenuto della ricerca svolta da Biocca e Canali sulla base di documenti inediti provenineti dall'Archivio Centrale dello Stato'', ha dichiarato all'agenzia Adnkronos l'editore Matteo Luteriani. ''Non possiamo rispettare la richiesta del Comune di Pescina anche perche' si tratterebbe di una lesione del diritto di manifestazione del pensiero. La ricerca condotta dai due storici e' seria e scientifica, non e' basata su pregiudizi, ma sui risultati di una lettura attenta dei documenti, per cui non esiste alcun intento diffamatorio nei confronti di Silone'', ha aggiunto Luteriani.

Dario Biocca e Canali, appresa la notizia della diffida, hanno espresso solidarieta' al loro editore, respingendo le contestazioni del Comune di Pescina e della vedova Silone. ''Il titolo del nostro libro corrisponde esattamente -hanno detto i due storici in un'intervista all'agenzia Adnkronos- al contenuto dell'opera. La polizia fascista chiama Silone proprio informatore, come risulta dai documenti da noi consultati. Ci auguriamo che il Centro Studi Ignazio Silone accetti un confronto con noi sui contenuti della ricerca anche se al tempo stesso ci chiediamo quali interessi questa istituzione che fa capo al Comune di Pescina stia tutelando''.

(Sin-Xio/Pn/Adnkronos)