FISCO: BILLE, NEL '99 PRESSIONE AUMENTATA DI UN PUNTO, AL 44%
FISCO: BILLE, NEL '99 PRESSIONE AUMENTATA DI UN PUNTO, AL 44%
'TRUCCATI' DATI GOVERNO E INVITA VISCO A SMENTIRE

Cernobbio (CO), 31 mar. (Adnkronos) - La pressione fiscale nel '99 e' aumentata di un punto percentuale e non dello 0,3% come sostiene il governo. Di fatto saremmo a quota 44% e non 43%. Lo afferma Sergio Bille', presidente della Confcommercio, mentre invita il ministro delle Finanze, Vincenzo Visco, ad essere piu' trasparente sui dati relativi alla pressione fiscale. ''Visco si deve decidere una buona volta per tutte a fare chiarezza sui conti. Una chiarezza che oggi non c'e'. Il governo continua a farci vedere carte truccate'' attacca Bille. ''I nostri calcoli, fatti sui dati disponibili, -afferma- ci dicono che la pressione fiscale e' aumentata di almeno un punto percentuale, quindi assai di piu' dello 0,3% dichiarato dal governo. Ci attendiamo quindi delle smentite''. Bille' ha parlato nel corso della conferenza stampa per presentare il secondo Forum di Villa d'Este su ''I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000'' .

E a dimostrazione di quanto sostenuto ''basta considerare -dice Bille'- il fatto che le entrate nel '99 sono aumentate, in termini di cassa, dell'11,2% rispetto all'anno precedente. Quindi questo 0,3% non e' un dato attendibile. C'era l'accordo che il maggior gettito doveva essere restituito alle componenti sociali, cosa che settorialmente non e' avvenuta'' osserva il presidente di Confcommercio. Mentre sottolinea che sul fronte della spesa pubblica, ''invece di aver l'auspicato contenimento abbiamo avuto un aumento della stessa pari a 0,6 punti percentuali e parliamo - precisa- di una spesa pubblica che oggi impegna oltre la meta' del prodotto interno lordo di questo paese''. (segue)

(Ros/Gs/Adnkronos)