INFLAZIONE: ISTITUTI DI RICERCA, NEL 2000 SARA' 2-2,2%
INFLAZIONE: ISTITUTI DI RICERCA, NEL 2000 SARA' 2-2,2%

Roma, 31 mar. - (Andkronos) - Il duemila si potrebbe chiudere con una inflazione tra il 2 ed il 2,2%. E' la previsione dei centri di ricerca dopo la conferma da parte dell'Istat delle stime effettuate quanto arrivarono i dati dalle citta' campione. Nel 2000 l'inflazione media dovrebbe attestarsi al 2-2,1% -spiegano al Cer- e gia' dal prossimo mese si dovrebbe assistere a un rientro su valori piu' contenuti per l'indice dei prezzi. Questo perche' le quotazioni del petrolio stanno scendendo e non c'e' stato il temuto effetto di diffusione ad altri beni del rincaro. La situazione, come dimostrano i dati di oggi dell'Istat e quelli provenienti dagli Stati Uniti e' tranquilla anche sul fronte dei prezzi alla produzione per l'industria'', rileva Pierluigi Morelli.

Nella disaggregazione del dato mensile, spiegano all'Irs ''emerge dinamicita' maggiore delle attese per il comparto alimentare, si suppone a causa dell'andamento dei prodotti freschi. Il prezzo del greggio -osserva Berardi- fa vedere i suoi effetti come previsto, ma non c'e' un impatto indiretto da petrolio su altre voci al di fuori dei trasporti e dell'abitazione ed energia. La situazione e' positiva anche per i prezzi alla produzione, con le materie prime ferme e che risentono unicamente delle oscillazioni dei cambi''. (segue)

(Gic/Rs/Adnkronos)