TLC: SWISSCOM TAGLIERA' ALTRI 3 MILA POSTI DI LAVORO NEL 2003
TLC: SWISSCOM TAGLIERA' ALTRI 3 MILA POSTI DI LAVORO NEL 2003

Berna, 31 mar. (Adnkronos/Ats) - Nuova doccia fredda per i quasi 22.000 dipendenti Swisscom: l'operatore telecom ha annunciato oggi che tra il 2001 e il 2003 sopprimera' altri 3000 posti di lavoro nelle sue attivita' di base in Svizzera. Tagli che vanno ad aggiungersi ai 4000 mila annunciati tre anni fa.

Swisscom subisce in pieno gli effetti di una concorrenza ''spietata'', si lamenta il gruppo in una nota. La caduta a picco dei prezzi necessita dunque misure ''drastiche'' di razionalizzazione e di aumento della produttivita'. L'operatore telecom evoca pure l'evoluzione ''folgorante'' delle tecnologie.

Le modalita' della nuova riduzione saranno negoziate con i partner sociali. Una procedura analoga ha gia' permesso di attenuare il colpo causato dalla soppressione netta di 4000 posti di lavoro entro la fine del 2000 nella prospettiva della liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni, avvenuta all'inizio del 1998.

La pressione dei costi non cessa di accentuarsi per l'ex azienda di monopolio, in particolare dopo le forti riduzioni di prezzo nella telefonia fissa (-70%) annunciate qualche settimana fa. E il movimento dovrebbe proseguire ''in importanti settori della nostra attivita''', rileva Swisscom. (segue)

(Rem/Gs/Adnkronos)