VODKA: DALLA NUOVA RUSSIA A MILANO
VODKA: DALLA NUOVA RUSSIA A MILANO

Milano, 31 mar. (Adnkronos) - L'acquavite (voda, da cui viene la parola vodka in russo significa acqua) che in Russia scorre a fiumi, arriva a Milano pronta a sfidare grappe a liquori. Non sono vodka qualunque, ma di alta qualita' quelle presentate nei giorni scorsi da Nicolai Dolguscin, vice ministro dell'agricoltura e prodotti alimentari del governo di Russia.

Si tratta di prodotti classici, liquori secchi di alta gradazione, realizzati seguendo ricette antiche, con acqua pura di sorgente. Oltre alla classica vodka, sono stati presentati altri prodotti tipici, anche se meno noti, come amari a base di erbe e frutti di bosco, come ribes e mirtilli. Sono stati illustrati e ampiamente assaggiati alla prima mostra internazionale 'migliori bevande dalla Russia' che si e' conclusa ieri al Centro Svizzero e che ha visto l'interesse di cittadini, incuriositi dai nuovi prodotti, ma anche di importanti case di distribuzione italiane, che intravedono interessanti opportunita' per il mercato italiano.

''La Lombardia -ha detto Dolguscin- rappresenta il 45% del totale delle importazioni italiane dalla Russia ed il 31% delle esportazioni. Milano a sua volta rappresenta il 37% delle importazioni e il 19% delle esportazioni nazionali. Le esportazioni lombarde in Russia sono di 2.031 mld di lire e quelle milanesi di 1.266 mld, le importazioni lombarde sono di 3.269 mld e quelle milanesi di 2.723 mld di lire''.

(Red-Ros/Lr-Gs/Adnkronos)