RAIDUE: ''TORNIAMO A CASA'' CON BARBARA DE ROSSI
RAIDUE: ''TORNIAMO A CASA'' CON BARBARA DE ROSSI

Roma 8 giu. - (Adnkronos) - Adottare un bambino e' il desiderio, il sogno e anche la presa di responsabilita' di tante coppie che per diversi motivi non possono avere figli naturali. Ma l'adozione e' sovente tutt'altro che una soluzione facile. Nel suo complesso presenta ostacoli, attese, costi e soprattutto, per quel che riguarda il finale del percorso, il rischio dell'incomprensione, dell'incomunicabilita', della diffidenza tra i neogenitori e il bambino approdato nello sconosciuto nucleo familiare, specie se il bimbo e' straniero e non muove i primi passi ma conta gia' qualche anno. E' quest'ultimo aspetto del tema che viene esplorato da Torniamo a casa, una miniserie di due puntate prodotta da Rai Fiction e realizzata da Anna Maria e Silvio Clementelli per l'Ameuropa International, che Raidue trasmettera' in prima serata martedi' 13 e gioved? 15 giugno.

Basata su un soggetto originale di Bernardino Zapponi, la fiction e' stata diretta dal regista Valerio Jalongo, autore tra l'altro del film ''Dream City'', vincitore del Premio Vittorio De Sica per il giovane cinema italiano nel 1988, del tv movie ''Il caso Bebawi'' per la serie ''I Grandi Processi'' di Raiuno, del video musicale ''El Bandolero stanco'' di Roberto Vecchioni e di ''Spaghetti Slow'', premiato come ''Miglior Film'' al Festival di Pescara 1997. Nel cast figura un gruppo di attori amati dal pubblico per le loro interpretazioni teatrali, televisive e cinematografiche come Barbara De Rossi (che e' Carla Pandolfi), Roberto Citran (suo marito Riccardo Pandolfi), Delia Boccardo (Bianca, madre di Carla), Arnoldo Foa' (Umberto, padre di Riccardo), Mariano Rigillo (l'avvocato Fulgenzi) e una rivelazione, il piccolo Cristian Craciunescu nella parte di Andrei. (segue)

(Red/Zn/Adnkronos)