PREMIO STREGA: MONDADORI FESTEGGIA IN ANTICIPO FOSCO MARAINI (2)
PREMIO STREGA: MONDADORI FESTEGGIA IN ANTICIPO FOSCO MARAINI (2)

(Adnkronos) - A gettare acqua sul fuoco delle polemiche collegate alle voci riguardanti Maraini ci ha provato Annamaria Rimoaldi, erede della fondatrice Maria Bellonci alla guida dello Strega, considerata l'incontrastata 'padrona' del premio. ''Non credo che la vittoria di Fosco Maraini possa essere data per scontata, anzi non lo e' affatto'', assicura. ''Vedo invece una bella battaglia tra diversi concorrenti, tutti agguerriti. Probabilmente non mancheranno delle belle sorprese'', aggiunge la signora Rimoaldi. Dalle sue parole sembra di capire che almeno due autori in gara, Ernesto Ferrero con ''N.'' (Einaudi) e Luca Doninelli con ''La nuova era'' (Garzanti) potrebbero contrastare in maniera forte un eventuale predominio assoluto di Fosco Maraini, rimettendo cosi' in discussione il verdetto virtuale. ''C'e' un grande movimento alla vigilia della cinquina. E non interessa solo gli scrittori piu' noti ma anche quelli piu' giovani, i cui libri stanno incontrando il gradimento di numerosi giurati'', tiene infine a precisare la segretaria della Fondazione Bellonci.

Sono dieci gli scrittori in gara per entrare nell'ambita cinquina dello Strega. Oltre a Maraini, Ferrero e Doninelli figurano nella lista: Vladimiro Bottone con ''L'ospite della vita'' (Avagliano), Adele Cambria con ''Storia d'amore e schiavitu''' (Marsilio), Andrea Canobbio con ''Indivisibili'' (Rizzoli) , Roberto Parpaglioni con ''In quattro tempi'' (Castelvecchi), Alessandro Pera con ''Afa'' (Odradek), Renata Pisu con ''La via della Cina'' (Sperling & Kupfer) e Giuseppe Quatriglio con ''Sabir'' (Sellerio).

(Sin-Xio/Pn/Adnkronos)