FNSI: NOTA SU SCIOPERI A ''ESPRESSO E ''MESSAGGERO''
FNSI: NOTA SU SCIOPERI A ''ESPRESSO E ''MESSAGGERO''

Roma, 22 giu. (Adnkronos) - Il segretario della Federazione nazionale della Stampa italiana, Paolo Serventi Longhi, ha dichiarato: ''Alcune delle principali aziende editoriali hanno assunto negli ultimi giorni comportamenti conflittuali nei confronti delle redazioni e del Sindacato dei Gionalisti, comportamenti che non fanno prevedere nulla di positivo per il prossimo futuro, legato anche alla ripresa del negoziato per il rinnovo del contratto. La Fnsi e' al fianco dei colleghi de ''L'Espresso'', in sciopero da oggi per quattro giorni, e de ''Il Messaggero'' che si astengono dal lavoro nella giornata di oggi. In entrambi i casi le aziende intendono sostanzialmente aggirare il contratto vigente: all'Espresso rifiutando il tavolo nazionale previsto dall'articolo 42 per le modifiche tecnologiche; al Messaggero evitando di pubblicare un documento sindacale nel quale si chiede semplicemente di affrontare in maniera positiva i temi dello sviluppo su internet del quotidiano.

La Federazione della Stampa, nei giorni scorsi, ha piu' volte richiesto di discutere serenamente e senza pregiudiziali nella sede Fieg-Fnsi i problemi sollevati dalle redazioni ottenendo pero' rifiuti o sostanziali indisponibilita' al confronto. Tanto che all'Espresso si e' proceduto unilateralmente all'avvio delle modifiche tecnologiche e al Messaggero si e' dato vita ad un portale on line di tipo commerciale nel quale e' stato assorbito il sito informativo. Considerato che anche in altri grandi gruppi le relazioni sindacali appaiono difficili, se non deteriorate, esprimo la speranza che la Federazione degli Editori intervenga per promuovere un civile confronto nel rispetto delle regole. In ogni caso la Fnsi, insieme alle Associazioni regionali di Stampa, attivera' gli strumenti giuridici e sindacali per ripristinare corretti rapporti tra le parti''.

(Com/Gs/Adnkronos)