NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (3) - L'INTERNO

Roma. Democratici, Verdi e socialisti lavoreranno insieme alla Camera, ''forniranno contributi unitari'' per ''il rilancio della coalizione di centrosinistra'' e anche il nome 'Nuovo Ulivo', affermano, ''ci piace''. Ma il via libera al gruppo unico, preludio dell'aggregazione per la 'terza gamba' riformista, liberale ed ecologista che affianchi centristi e sinistra tradizionale, ancora non c'e'. Perche' i Democratici ''ritengono ancora possibile un percorso unitario'' che aggreghi tutti i riformismi del centrosinistra, diversi da Ds e Pdci. E' il risultato di oltre due ore di incontro al gruppo Verde della Camera tra i capigruppo delle tre forze politiche: Franco Monaco per l'Asinello, Giovanni Crema per lo Sdi, Mauro Paissan per il Sole che Ride. Assente la rappresentante del Pri Luciana Sbarbati, impegnata nella direzione del suo partito. ''In ogni caso -sottolinea per tutti Paissan- non lasceremo in pace i Ds: non e' corretta l'idea che i problemi di riorganizzazione siano soltanto nostri...''.

Roma. ''Tutto cio' che chiede l'Iraq e' interrompere un embargo inumano e illegale. Fermare un genocidio che in dieci anni ha portato alla morte di un milione 273 mila persone, per mancanza di cibo, medicine, pezzi di ricambio''. L'ambasciatore iracheno a Roma Al Yacoubi ringrazia il Parlamento italiano che, prima al Senato e ieri alla Camera, ha approvato risoluzioni che impegnano il governo ad adoperarsi per la fine dell'embargo imposto nel 1991 al paese di Saddam Hussein dall'Onu a cui si chiede il rispetto delle risoluzione che impongono la distruzione degli arsenali di armi di distruzione di massa. Una delegazione parlamentare italiana partira' domani per Baghdad dove verifichera' la situazione umanitaria e avra' colloqui anche con il vicepresidente Tarek Aziz. Non e' previsto invece un incontro con Saddam.

Milano. Piazza Affari annulla il rialzo iniziale che l'aveva vista partire bene assieme al resto d'Europa grazie alla bella seduta di Wall Street. Passata in terreno negativo, a meta' seduta ha gli indici limati: Mibtel -0,10% a 31.534, Mib30 -0,25% a 46.315. Peggiore il Fib30 (-0,32% a 46.590), unico positivo il Midex (+0,58% a 34.273). In Europa fanno peggio solo Francoforte (-0,53%) e Zurigo (-0,94%), mentre recupera Madrid (+1,44%) e tengono Parigi ed Amsterdam.

Roma. Euro in ribasso su dollaro e yen. La moneta unica europea vale 0,9405 dollari contro 0,9470 di ieri. L'euro perde terreno anche nei confronti dello yen e rimane sotto quota 100, essendo scambiato a 99,10 yen contro i precendenti 99,76.

Roma. Giulio Andreotti definisce ''inopportune'' le opinioni espresse da Francesco Saverio Borrelli sull'amnistia. ''Ognuno puo' esprimere opinioni -dice il senatore a vita intervistato da Radio Radicale- ma quella di Borrelli, a parte il fatto che e' sbagliata, mi pare anche inopportuna. In fondo, se qualcuno di noi si mettesse a commentare delle sentenze sarebbe considerato un invasore di campo''. Andreotti auspica invece che l'amnistia sia approvata dal Parlamento e che ''sia votata prima delle vacanze perche' -afferma- dobbiamo anche un certo riguardo alla popolazione carceraria che vive in condizioni di disagio''.

Roma. Una coalizione rinnovata e una nuova legge elettorale sono gli strumenti per fronteggiare il Polo e giocarsi alla pari le elezioni del 2001. Il segretario dei Ds Walter Veltroni parla da azionista di maggioranza del centrosinistra e, nel corso delle conferenza stampa indetta per riferire dell'incontro con il segretario del Psf Francois Hollande, 'sfiora' l'attualita' politica italiana. Lo spunto gli viene offerto da una domanda sulle recenti dichiarazioni di Romano Prodi che vede nell'instabilita' politica il tallone d'Achille dell'Italia. La riforma elettorale e il 'Nuovo Ulivo' possono aiutare il cambiamento?. ''Si' -risponde Veltroni- io non ho cambiato idea: la forza di una coalizione e' garanzia di stabilita' per il sistema politico''. (segue)

(Sin-Bis/Pn/Adnkronos)